Archivi tag: UTR5

da GENNAIO a GIUGNO 2016

GENNAIO, FEBBRAIO, MARZO, APRILE, MAGGIO, GIUGNO 2016  Carta che vince, carta che ….

 

z settembre 2007 2 03221 gennaio 2016

Tramite appuntamento, l’architetto Loi ed io siamo andati all’Ufficio Tecnico del Comune per fare un punto della situazione con l’architetto Merico e il geometra Lorenzo. La nostra documentazione, annessi e connessi, è stata (dicono da tempo) protocollata, approvata in toto e inviata a U.S.R.C. Ora c’è solo da aspettare, aspettare, aspettare…

Dobbiamo restare in attesa che l’ U.S.R.C. (Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni)di Fossa (Aq) trasmetta al Comune di Collecorvino l’Ok per la disponibilità finanziaria.                                          E noi aspettiamo….in questo siamo sempre più bravi!

Morale della favola, come dice un detto abruzzese:Lu fel a fel, lu chiammuu a chiammu e lu muiur ve stort !” (Il filo a filo, il piombo a piombo e il muro viene storto!).

18 febbraio 2016

Parlato con Lorenzo del Comune: conferma che tutto è a posto, tutto OK, tutto accettato. C’è solo da…(indovinate)… aspettare.

29 febbraio 2016

Anno bisestile! Noi aspettiamo.

31 marzo 2016

Tutto tace.

 

6 Aprile 2016

Oggi è l’anniversario! Sono passati 7 anni da quelle 3,32 del 6 aprile 2009.

balconeAnni accompagnati da speranze, promesse, proteste. Anni nei quali sono cambiati i colori dei governi ma il PB “Partito Burocratico” rimane il più forte assieme al QSM “Qua Se Magna” ed il MIP “ mani in pasta”!  Sono sorte case nuove, alcuni “balconi nuovi”sono caduti , sono nate nuove frazioni anonime ed il vecchio centro storico di L’Aquila è sempre un cantiere. A Collecorvino la chiesa parrocchiale è ancora ingabbiata ed i lavori procedono a rilento dal luglio 2015, anzi, ora sono fermi. La maggior parte delle ristrutturazioni più leggere sono state effettuate ma ancora non tutte.

Anche casetta nostramargherite-da-balcone è sempre lì che aspetta.

Se non altro lei è cullata dalla primavera. Tutti i fiori sono sbocciati: cento colori le fanno compagnia ed i bianchi cespugli di margherite appaiono come tanti enormi igloo sorti nel verde di questa stagione piovosa. Noi ci sentiamo tristi…molto tristi perché ancora non siamo con lei a goderne.

 

15 aprile 2016

Ho telefonato al sindaco. Mi ha detto che effettivamente “gli sembra” che qualcosa sia arrivato dal U.S.R.C. di Fossa. Si interessa e farà sapere. Speriamo.

 

21 aprile 2016

Non abbiamo avuto più notizie dall’Uff. Tecnico di Collecorvino.

Decido di telefonare direttamente al U.S.R.C. di Fossa.  Parlo con l’ingegner Matucci che è il responsabile dei comuni fuori cratere.

Mi riferisce che è dal 4 aprile scorso che il nostro Comune ha la disponibilità finanziaria. Ora è il Comune che deve emettere il Decreto per iniziare i lavori.

Telefono subito all’Ufficio Tecnico per parlare con Lorenzo che, essendo giovedì, dovrebbe essere presente ma oggi è assente per attività fuori sede. Contatto l’architetto Merico, responsabile dell’ufficio tecnico, il quale mi conferma che la disponibilità finanziaria è effettivamente arrivata da Fossa ma purtroppo non essendoci Lorenzo ( che gestisce la pratica ed è presente solo al lunedì, martedì e giovedì ) bisogna ora aspettare martedì prossimo perché oltretutto il lunedì a venire è l’anniversario della Liberazione e quindi è festa. Mi sembra giusto.

Avviso il nostro architetto Loi che pensa sia opportuno avvisare intanto la ditta edile ARCHE’ di Claudio Giampaolo che ci farà i lavori.

 

26 aprile 2016

Pur essendo martedì Lorenzo è assente. E’ in trasferta. Parlo con il Sindaco Zaffiri. Mi ribadisce che gli sembra sia arrivata la disponibilità finanziaria, ma deve trovare un attimo di tempo per sincerarsene parlando con Lorenzo… giovedì prossimo. Sarò comunque chiamato per la firma del decreto.

 

28 aprile 2016

Lorenzo è assente anche questo giovedì per attività fuori sede. Mi rivolgo al Sindaco. Innanzi tutto mi conferma che tutto è OK! Mi consiglia di presentarmi lunedì prossimo dopo mezzogiorno od al più tardi alla stessa ora di martedì. Mi garantisce che sarà tutto pronto. Lo saluto ed esco.

Tornando a casa mi viene in mente che… martedì è San Filippo e Giacomo, i patroni di Collecorvino! Vedremo.

 

2 maggio 2016

Prima di avviarmi verso il Comune telefono per sincerarmi che ci sia Lorenzo. C’è, ma subisco subito una doccia fredda! Mi riferisce che purtroppo oggi non c’è l’architetto Merico per la firma e che comunque…. prima deve leggere e studiare bene la documentazione arrivata dal U.S.R.C. di Fossa e quindi avere il tempo per preparare il Decreto. Tempi tecnici! Mi da appuntamento per il pomeriggio del 5 maggio di manzoniana memoria.

Ei fu. Siccome immobile, dato il mortal sospiro……

Spero non ci rovinino il 43° anniversario del nostro matrimonio che cade proprio in quel giorno!

 

5 maggio 2016

Oggi festeggiamo 43 anni di matrimonio.

Abbiamo deciso di regalarci un pranzo fuori e non pensare a niente altro!  Abbiamo trovato un localino al centro di Pescara. Carino e non caro.(!) Durante il pranzo (abbastanza buono) squilla il cellulare. All’interno non c’è molto campo. Esco dalla sala ed esco in strada per rispondere.

E’ il titolare dell’impresa, l’Archè, che dovrebbe fare i lavori. Avevo appena finito di gustarmi il primo! Mi si blocca nello stomaco. Mi fa presente che per motivi societari, amministrativi ed organizzativi non può onorare l’impegno preso in precedenza e non è in grado di aprire il cantiere e bla, bla,bla…scusa tanto…bla..bla.. Non comprendo più e non voglio sentire altro.

Torno in sala e riferisco a mia moglie. Ci guardiamo sbalorditi e sgomenti per alcuni momenti, poi prendiamo una decisione: continuiamo il nostro pranzo, anche se forse ci rimarrà sullo stomaco!  Dopo sentiremo il nostro architetto e tutto il resto, ma per ora basta!

Alle ore 16 ritiriamo all’Ufficio Protocollo di Collecorvino il Decreto Sindacale prot. N° 4038 del 5 maggio 2016 che

DECRETA la CONCESSIONE del contributo a TITOLO DEFINITIVO.

Facciamo subito partecipi dell’evento le nostre figlie contattandole al telefono. Ad un primo “alleluia” segue un “ non ci posso credere” quando le mettiamo a conoscenza della defezione della ditta scelta per i lavori e dei problemi che il fatto ci sta creando.

Contattiamo l’architetto Loi che già era stato messo a conoscenza dall’Impresa del passo indietro. Mentre, demoralizzato, parlo con lui mi riecheggia in testa uno dei tanti e troppi tragici momenti storici vissuti da noi italiani:

VALENTE-Schio-8-settembre[25]..riconosciuta la impossibilità di continuare l’impari lotta…ogni atto di ostilità deve cessare…reagiranno ad eventuali attacchi di qualsiasi altra provenienza.”

Si, questo 5 maggio mi sembra più un nero 8 settembre 1943, anzi peggio, una Caporetto del 1917! (Mentre ci penso rammento pure che in tutte e due le volte era coinvolto il Generale, Maresciallo d’Italia signor Pietro Badoglio che in tutte e due le occasioni ha fatto la cosa che gli riusciva meglio: sparire!) Comunque, in ogni caso decidiamo anche noi che… “la guerra continua”.

Dobbiamo cercare un’altra ditta che sia all’altezza della situazione e per farlo abbiamo poco tempo. Ci attrezziamo.

Intanto subito chiediamo alla Arché di Giampaolo di comunicarci tramite una raccomandata urgente i motivi della sua rinuncia ad effettuare i lavori. La allegheremo ad una richiesta di proroga che invieremo alla UTR5 di Cugnoli ed all’Ufficio Tecnico di Collecorvino affinché ci consentano di protrarre il termine dei 30 giorni entro i quali dovremmo iniziare i lavori.

9 maggio 2016

E’ arrivata la raccomandata della Arché. Sono poche righe con le quali il titolare “spiacente” ci dice, fra l’altro, che l’impossibilità di svolgere i lavori è dovuta a motivi di “riorganizzazione funzionale” Mi sembra politichese. Va bene così. Cosa fatta capo a.

Noto pure che la raccomandata urgente aR. è stata inviata venerdì 6 maggio alle ore 10,26 !! Veloci!

Preparo subito le Richieste di Proroga per il Comune e la UTR5 alle quali allegherò copia della lettera della Arché.

 

10 maggio 2016

Al mattino presto consegno una Richiesta di Proroga al protocollo del Comune e spedisco l’altra con raccomandata aR al UTR5 di Cugnoli.

Sono dovuto andare pure dal mio ottico di fiducia Mariano. Ho rotto gli occhiali! Piove sul bagnato. Vi ho incontrato un geometra di Collecorvino. Mi ha indicato una impresa di Civitella per i lavori. Dice che sono bravi. La contatterò.

 

12 maggio 2016

Il nostro architetto sta contattando alcune imprese conosciute all’Aquila. Speriamo bene.  Intanto ho preso appuntamento con quella di Civitella per sabato mattina prossimo.

 

14 maggio 2016

Ho incontrato il sig. Di Tillio Silvio titolare dell’impresa di Civitella. Ha già eseguito e sta effettuando lavori su case danneggiate dal sisma. Ha eseguito una perlustrazione nella nostra casa. Mi invierà tutti i suoi dati, certificazioni etc. riguardanti la sua Ditta. E’ disponibile ma sembra che gli manchi l’attestazione SOA che è molto importante.

La SOA è un documento necessario a comprovare la capacità dell’Impresa di eseguire lavori superiori a 150,000 euro e viene rilasciata a seguito di una severa istruttoria.

Sotto a chi tocca.

 

20 maggio 2016

Alle 13,30 mi telefona il nostro architetto. Mi da appuntamento alle 15,00 ad Alanno all’uscita dell’autostrada. Sta tornando da L’Aquila dove sta seguendo dei lavori.  Mi deve consegnare una documentazione su delle Imprese che ha contattato. Sono tutte interessate ed hanno le certificazioni e gli attestati occorrenti, sono disponibili ed a conoscenza dei lavori da effettuare e degli importi ammessi a contributo . Una in particolare, la ICOR DORICA s.r.l. di Fossombrone (PU) è disponibile ad iniziare i lavori al più presto e sembra la più idonea. Bisogna decidere.

 

21 maggio 2016

Mi dedico a redigere una Relazione sulla scelta dell’Impresa che dovrà sostituire quella “dimissionaria”. Dobbiamo scegliere da una rosa di almeno 5 Imprese.  Studiando le loro richieste di partecipazione ai lavori noto che più o meno sono tutte all’altezza della situazione. Cerco di informarmi anche su Internet.

Noto che una, in special modo, sembra veramente la più adatta. E’ in possesso di tutti i requisiti più importanti: dell’attestato SOA (molto importante) e dei vari obblighi di legge, sicurezza etc. e quel che è più importante sono degli esperti in vecchie costruzioni.  Hanno lavorato su chiese, case e palazzi di Urbino, Assisi, Roma e Venezia. La nostra casetta non sarà così importante ma se permettete…

Decidiamo sulla ICOR DORICA s.r.l. e che Dio ce la mandi buona…(e con gli occhi azzurri)!

cantiere a paganica(AQ)

Paganica (AQ): un cantiere della Icor Dorica.

Nel pomeriggio finisco la relazione. Ho gli occhi fuori dalle orbite e incomincio a vedere tutto sdoppiato ed offuscato. Dovrò metterla “in bella” e inviarla al Comune ed al UTR5.

Abbiamo deciso che domani, domenica, per riposare si va a tagliare l’erba a casetta nostra ed a trapiantare un po’ di piante!

Il tempo sembra finalmente buono e dovrebbe splendere il sole.

 

23 maggio 2016

Ho telefonato al geometra Lorenzo dell’Ufficio Tecnico del Comune per avere notizie sulla Richiesta di Proroga presentata il 10 maggio scorso ! Mi riferisce che non ci sono problemi. Fra qualche giorno potrò ritirare la concessione della Proroga. Meno male.

 

25 maggio 2016

Il nostro architetto mi invita ad informarmi al Comune circa una eventuale esenzione, per i casi legati al sisma, dai diritti dovuti per la presentazione della SCIA (Segnalazione Certificata Inizio Attività).   Alcuni Comuni, sia in Abruzzo che in Emilia Romagna, non li fanno pagare se si tratta di ristrutturazioni dovute al terremoto.

Chiedo al geometra Sigismondi ma non mi sa rispondere sulla eventuale esenzione. A lui non risulta. Sentirò domani, che è giovedì, con Lorenzo. Dovrebbe esserci.

Intanto ho aperto un indirizzo email di posta certificata. Serve pure questo.

 

26 maggio 2016

Domando al geometra Lorenzo dei diritti SCIA: a Collecorvino si pagano comunque. OK.

Mi dice poi che forse, invece della SCIA, dovremmo fare la CILA (Comunicazione Inizio Lavori Asseverata). Questa si richiede per realizzare interventi di manutenzione straordinaria per ristrutturare casa. Io che sono CADIM (Completamente A Digiuno In Materia) prendo atto di queste sigle e mi riservo di chiedere al nostro architetto.

Il geometra Lorenzo mi consegna il Protocollo nr. 4688, data odierna. E’ la risposta alla mia richiesta di proroga presentata il 10 corrente mese. La leggo distrattamente e poi la rileggo con più attenzione quindi mi soffermo sulle frasi scritte ma non riesco a capire bene.

A parte l’oggetto che occupa mezza pagina con i vari riferimenti a Decreti Legge, date etc., capisco solo che alla mia richiesta di una proroga mi viene risposto che l’Ufficio Tecnico ne prende atto “ e mi rammentano chela nuova ditta dovrà essere individuata nel rispetto della normativa in vigore” e che al fine di non incorrere in qualsivoglia (?) penale, il tempo utile per l’esecuzione dei lavori è stabilito in giorni 365 dalla data del decreto definitivo di concessione (05.05.2016) salvo motivate proroghe che potranno essere concesse nel corso dei lavori.”

E’ come se mi dicessero che capiscono la situazione ma in fondo sono c…. nostri?

Mi riservo di parlarne subito con il nostro tecnico. Invio copia della risposta, tramite email, all’architetto Loi. Ci sentiamo per telefono: per quanto riguarda i lavori dobbiamo fare la SCIA. La CILA non va bene. Per la risposta alla nostra richiesta di proroga anche lui rimane alquanto “sconcertato”. Per alcune altre cose dobbiamo sentire e chiedere il parere del UTR5.

Andiamo avanti con le…scartoffie.

 

31 maggio 2016

Ho cercato di informarmi in giro, sia presso le banche in zona che su internet, sul Conto Corrente Dedicato che dovrei aprire esclusivamente per movimentare gli accrediti ed i pagamenti per la ristrutturazione della nostra casa. Ho avuto grosse difficoltà. Alcuni impiegati delle banche erano del tutto ignari di questo tipo di conto, quasi divertiti. Ho provato a chiedere anche al UTR ma non ne era a conoscenza.

Questo tipo di conto corrente nasce da un accordo del 2 settembre 2010 tra (riecco le sigle!) l’ABI (Associazione Bancaria Italiana) e la CDP (Cassa Depositi e Prestiti).

Una Banca (non faccio nomi) mi risponde che tale accordo vale solo all’interno del cosiddetto cratere! Un’altra che dovrei aprire il conto in provincia dell’Aquila!! Un’altra crede che ormai tale accordo sia scaduto! Mi vengono in mente i versi di una canzone che Fabrizio De André scrisse assieme a Paolo Villaggio: E’ mai possibile, porco d’un cane,                                                                                                                 che le avventure in codesto reame                                                                                                                   debban risolversi tutte con grandi p…!”

 

6 giugno 2016

ANTONIO-ZAFFIRI

Collecorvino (PE): il rieletto Sindaco Antonio Zaffiri

Antonio Zaffiri è stato rieletto Sindaco di Collecorvino con il 65,55% di voti. Alle amministrative c’è stata una affluenza del 70,51%. Siamo contenti. Se lo è meritato. E’ in gamba.

 

13 giugno 2016

Ho trovato la banca che mi apre il conto corrente “dedicato”. E’ la Banca Caripe del gruppo Banca Popolare di Bari che ha una filiale a Collecorvino Stazione. Devo preparare alcuni documenti, fissare un appuntamento ed è fatta!

 

14 giugno 2016

Ho firmato per l’apertura del conto corrente dedicato. Alleluia.

Ora mi devo rimette al computer per redigere il verbale di scelta d’impresa secondo le “nuove” direttive. Devo allegarci anche il “computo metrico” e le eventuali offerte al ribasso di ognuna e consegnarlo in duplice copia al Comune che ne invierà una al UTR5 di Cugnoli. Sono in attesa dei documenti mancanti che ci verranno inviati dalle Imprese e poi ….è fatta!?

 

23 giugno 2016

Stamane ho consegnato tutto al protocollo del Comune. Ora dobbiamo aspettare OK da UTR5. Volevo parlare con il geometra Lorenzo ma oggi non è presente.

 

27 giugno 2016

Sono stato all’Ufficio Tecnico del Comune per parlare con Lorenzo ma non c’era. Lorenzo è assente per motivi familiari. Speriamo non sia nulla di grave.  Ho contattato il Sindaco Zaffiri. Si interesserà personalmente di quest’ultima pratica. Lo ringrazio e con l’occasione gli presento le mie felicitazioni per la sua rielezione.

 

28 giugno 2016

Oggi ho firmato la lettera di “Trasmissione Documentazione” del Comune. Il nostro verbale di scelta “nuova impresa costruttrice” acquisito agli atti il 23 scorso con protocollo nr. 5531 è stato inviato a Cugnoli. Ora attendiamo.

Intanto, tramite posta certificata, avevamo inviato alla ICOR Dorica una lettera di affidamento lavori in attesa di stipulare il contratto e sempre a mezzo PEC mi hanno risposto accettando l’incarico.

Annunci

LUGLIO 2015

z settembre 2007 2 032  LUGLIO 2015 jamme, jamme ‘ncoppa, jamme jà…?

3 luglio

Mattino. Sentito l’architetto Loi: dieci giorni fa aveva inviato tramite email quanto richiesto da UTR5. Attendeva una risposta ma ancora non è arrivata.

Oggi è sabato. Mi chiede di aspettare fino a lunedì prossimo e quindi sollecitare.

Pomeriggio. Mi richiama Loi. L’hanno richiamato da Cugnoli. Sembra (?) che ora sia tutto a posto. Ci accordiamo per vederci la prossima settimana. Dobbiamo firmare le nuove variazioni apportate ed accettate.

7 luglio

Mi telefona il nostro architetto. Ci siamo dati appuntamento presso l’Università di Architettura di Pescara per domani. Ci sarà anche Giampaolo per l’impresa.

Sono iniziati i lavori di ristrutturazione della Chiesa Parrocchiale. La stanno ingabbiando tutta. Le hanno messo un bel pigiama a righe. Anche a Dio,

Chiesa parrocchiale di Collecorvino

Chiesa parrocchiale di Collecorvino

nonostante la sua onnipotenza, sono occorsi più di 6 anni per combattere con le scartoffie della burocrazia!

8 luglio

Ci siamo incontrati con il nostro tecnico e il titolare della impresa Giampaolo.

Domani consegnerò al Comune altre due sostanziose documentazioni integrative delle quali una dovrà essere consegnata alla UTR5 di Cugnoli. Se ci sarà bisogno ci andrò io.

9 luglio

Consegnato tutto all’Ufficio Protocollo di Collecorvino. L’ingegnere Di Giacomo consegnerà di persona domani stesso (sabato 11 luglio) l’ ultima (spero) integrazione all’UTR5 di Cugnoli e la discuterà con l’architetto Sacchini.

13 luglio

Sono andato al Comune. L’ingegnere ha provveduto. Ora c’è solo da aspettare che tutto si risolva nel migliore dei modi. Dopo l’OK da parte dell’Utr ci si dovrà rapportare con il Genio Civile e lo stesso Ufficio Tecnico di Collecorvino per l’inizio dei lavori. Speriamo bene visto anche il periodo “ferariolo (!)” (luglio, agosto!!).

Oggi ho saputo che il Di Giacomo andrà in pensione il 13 settembre prossimo. Spero non diventi una complicazione, comunque gli ho fatto gli auguri.

Mi ha contattato l’architetto Loi. Mi ha confermato che anche quest’ultima l’integrazione è ora in mano dell’UTR5. Ora dobbiamo aspettare ma sembra che abbiano già accettato le variazioni. Ci sono i tempi tecnici. Rimaniamo in attesa!

Gli ho inviato con email copia dell’ultimo documento protocollato il 9 luglio e l’ho messo a conoscenza del previsto pensionamento dell’ingegnere. Speriamo bene.

16 luglio

Partiamo per l’Estonia in un viaggio organizzato dalle nostre figlie ed i loro compagni. Una settimana di ferie ci vuole specialmente per Michela che se la merita tutta!

Tallinn, capitale dell'Estonia.

Tallinn, capitale dell’Estonia.

21 luglio

Siamo ritornati in Italia. All’aeroporto di Bergamo ci accoglie un’afa tremenda ed una sensazione di sporco. A terra ritroviamo le care vecchie cicche e molte cartacce abbandonate.

A Tallinn, la capitale estone, la temperatura non era mai superiore ai 20 gradi. L’aeroporto era lindo e pulito come tutta la città ed i suoi meravigliosi parchi e giardini. La affollata città vecchia sembrava uscita da una favola disneyana. La gente del posto cordiale e bella. Il tutto illuminato da una splendida luce che si affievoliva solo dopo le undici della sera. La breve notte non era comunque mai buia! Peccato che d’inverno le ore di luce si riducano a tre!!

E’ stato bello.

27 luglio

L’ingegner Di Giacomo mi chiede se sono in possesso della copia della “Scheda di Primo livello di Rilevamento Danno” del 7 aprile 2009. Tale scheda doveva essere “pubblicata” da parte del Comune come primo documento per accedere ai contributi per la ricostruzione. Sembra non sia stato fatto!!! Gli serve entro oggi.

L’ho trovata ma è una copia in formato più piccolo dell’originale. Lui mi chiede se sia possibile riprodurla in grandezza originale.

Mi sono messo all’opera con l’ausilio del mio computer e non essendo molto abile gli ho dedicato più di due ore! Alla fine ce l’ho fatta anche se non so come.

Gliel’ho riportata ma sembra che l’ingegnere sia poi riuscito a fare la “pubblicazione” con la copia in formato più piccolo che gli avevo precedentemente lasciato.

L’Odissea sarà finita?

29 luglio

Annuncio vobis gaudium magnum!

Mia moglie ed io, assieme all’architetto Loi ed al suo collaboratore arch. Giuseppe Rapisarda ci troviamo per l’ultima volta (lo spero vivamente) presso gli uffici della UTR5 di Cugnoli.

C’è anche, per ogni eventualità, l’architetto Vincenzo Galasso che tanto lavoro ha profuso nell’immane opera! Firmo per accettare il piccolo accollo che dovremo pagare di tasca nostra.

Ora sembra che tutto sia finalmente a posto! Ci dicono che la pratica è conclusa e devono solo rimandare tutti i dati al Comune di Collecorvino. Lo faranno entro pochi giorni.

Invito tutti al bar per brindare.

30 luglio

Dopo 6 anni e 3 mesi la Provincia ha asfaltato un tratto della strada che passa davanti alla nostra casetta! Hanno ricoperto tutte le profonde lesioni esistenti causate dal sisma e via, via peggiorate negli anni. Ora sembra un tappeto da biliardo.

31 luglio

L’UTR5 mi ha confermato di aver inviato tutti i dati all’Ufficio Tecnico di Collecorvino. Ora spetta a loro rivolgersi agli Uffici di Fossa (AQ) per ottenere la sovvenzione a copertura dei lavori. Dovremo rapportarci pure con il Genio Civile ma sembra che tutto sia ora più semplice. Speriamo.

MARZO-APRILE-MAGGIO-GIUGNO 2015

z settembre 2007 2 032MARZO 2015 Ricominciamooo!

4 marzo

Oggi è venuto ad effettuare un ennesimo sopralluogo il geometra Giampaolo per conto dell’architetto Loi. Era accompagnato dal rappresentante la Ditta che eseguirà i lavori di ristrutturazione. Hanno visionato la casa sia all’esterno che all’interno. Hanno scattato altre foto.      Ed ora?

Relazioneranno all’architetto e ci faranno sapere prima possibile.

Aspettiamo, in questo siamo bravi.

5-6 marzo

Bufera di neve. Vento a 100 km/h. Manca la energia elettrica, l’acqua non arriva, il telefono non funziona e nemmeno i cellulari. Siamo isolati. Tutto intorno smottamenti, frane e danni. Piove in casa. Il vento ha divelto le cornici esterne delle finestre che giacciono sui tetti circostanti!               Marzo pazzo!

16 marzo

Ho telefonato all’architetto Loi. Deve ancora sentire il geometra e il rappresentante dell’Impresa edile che hanno compiuto il sopralluogo a casetta nostra il 4 marzo!                                                                                            No comment.

20 marzo

Ha chiamato l’architetto Loi. Martedì prossimo 24 marzo alle 10 abbiamo appuntamento a Cugnoli, presso gli Uffici dell’UTR5 per firmare e consegnare per l’ennesima volta la voluminosa pratica e gli aggiornamenti richiesti.

Questa sarà la terza volta che la documentazione verrà depositata.

La prima è stata il 6 aprile 2010 (protocollo 3444) ad un anno esatto dal sisma. La seconda, con integrazioni, il 4 marzo 2013 (protocollo 2525) a seguito della prima istruttoria amministrativa-tecnico-economica effettuata dalla filiera Fintecna, Reluis, Cineas e relative richieste di integrazione.

Questa terza speriamo che sia la volta buona e non ci siano altri intoppi o richieste di ulteriori aggiornamenti.

24 marzo

Puntuali, mia moglie ed io, alle 10 siamo arrivati presso gli Uffici UTR5 di Cugnoli assieme all’architetto Loi ed al rappresentante dell’impresa incaricata dei lavori.

Primo problema: la pratica doveva essere consegnata all’Ufficio Tecnico del Comune di Collecorvino per essere protocollata e solo dopo inviata all’UTR5.

Secondo problema: tutta la voluminosa documentazione doveva essere presentata in duplice copia.

Il nostro architetto dichiara che tali richieste non gli sono mai pervenute ed a conferma esibisce una documentazione. E’ arrabbiatissimo ed oltretutto nei prossimi dieci giorni è completamente preso dal lavoro in altre sedi!

Michela ed io siamo demoralizzati e non abbiamo più la forza di reagire.

Dopo varie discussioni con i rappresentanti dell’UTR5 ed un colloquio telefonico fra un loro ingegnere e l’Ufficio Tecnico di Collecorvino si arriva ad una decisione.

Sarò io a portare tutto a Collecorvino per protocollare la pratica e riportarla a Cugnoli nel più breve tempo possibile. La ulteriore seconda copia sarà consegnata al Comune in un secondo tempo. Comunque nel CD allegato è riportata tutta la documentazione, i calcoli, i disegni. Potrebbero fare copia del solo CD e si risparmierebbero pure chili di carta. Tutti d’accordo.

Speriamo!

Nell’occasione veniamo a sapere che il nostro Comune ha cambiato nuovamente il responsabile dell’Ufficio Tecnico!

Dal 2009 si sono susseguiti nell’ordine: l’ingegnere Di Giacomo Giustino, il geometra Colangeli Enrico, l’architetto Mergiotti Valeriano ed ora (udite udite) è riapparso l’ingegner Di Giacomo Giustino. A volte tornano! Benvenuto (o meglio) bentornato.

26 marzo

Vado al Comune. L’ingegner Di Giacomo riceve il lunedì, il martedì ed il giovedì. Oggi è giovedì e va bene.                                                                   1° contrattempo.

Sulla lettera di Trasmissione Dati non appare il Destinatario, cioè il Comune. Sento il nostro architetto che ci invita semplicemente a scriverlo a mano. L’ingegnere non accetta. Si parlano per telefono e mi sembra di assistere ad una di quelle trasmissioni televisive in cui due rappresentanti di Partiti opposti se ne dicono di tutte urlando in contemporanea e non facendo capire nulla al povero ascoltatore.

L’ingegnere è incavolato, l’architetto è inc…mentre io rimango stranamente calmo. Torno a casa e si risolve l’arcano a mezzo computer con l’aiuto del nostro architetto.

Ritorno al Comune ed avuto l’ok dall’ingegnere porto tutto al Protocollo. E’ andata!

2° contrattempo.

Vado dal Sindaco Zaffiri. Da quando è in carica si è sempre dimostrato collaborativo e disponibile. Mi offro, per ridurre i tempi, di riportare la Pratica a Cugnoli appena fosse stata protocollata.                                           Mi ritrovo davanti un’altra persona! (Credo che l’ingegner Di Giacomo lo abbia relazionato sulla burrascosa telefonata di poco prima con il nostro architetto).

Mi fa presente in modo abbastanza alterato che

– il Comune si è sempre dato da fare e lui in prima persona,                               – non è il Comune ad aver perso tempo,                                                             – la Pratica verrà consegnata a Cugnoli dall’Ufficio Tecnico del Comune ed io sarò avvisato.

Non riesco a rispondere. Sono attonito. Gli chiedo solamente quanto tempo ci vorrà. Non può darmi una data certa.

Esco alquanto frastornato dal Palazzo Comunale. Penso che domenica è Pasqua e non voglio pensare ad altro.

z settembre 2007 2 032APRILE 2015 Aprile, (sarebbe) dolce dormire!

6 aprile

Sono passati 6 anni dal terremoto!

7 aprile

La Documentazione è ancora ferma al Comune.

9 aprile

Ho telefonato all’UTR5 di Cugnoli. Non hanno ricevuto nulla da Collecorvino. Mi reco all’Ufficio Tecnico. Parlo con Di Giacomo. Mi consegna il faldone e mi invita a portarlo a Cugnoli!

Prima telefona all’UTR5 avvisandoli e prendendo appuntamento per oggi pomeriggio alle 15. Mi raccomanda di riportargli lunedì prossimo la lettera di Trasmissione dei Documenti protocollata dall’UTR.

Alle 15 sono a Cugnoli. Consegno la Pratica ma mi dicono che non c’è la persona addetta al protocollo. Domani mattina invieranno tramite email Pec (posta certificata) la ricevuta protocollata al sottoscritto, al Comune di Collecorvino ed al nostro architetto Loi.

Anche questa è fatta! Sempre con qualche intoppo ma è fatta!

10 aprile

Alle ore 9,43 mi è pervenuta la email Pec dall’UTR5 di Cugnoli con il documento di consegna protocollato. E’ stata mandata anche all’Ufficio Tecnico di Collecorvino ed al nostro architetto. Domani è sabato. La prossima settimana mi accerterò che il Comune ne abbia preso atto. Ho avvisato Loi.

14 aprile

Sono stato dall‘ingegner Di Giacomo al Comune. Era in ansia perché -dice- non ha nessuna ricevuta della consegna! Gli spiego che la ricevuta è senz’altro arrivata al suo Ufficio il giorno 10 aprile scorso tramite email certificata. Insiste di non avere nulla in mano!

Devo ritornare a casa e portargli la mia copia. Ne fa una fotocopia in bianco e nero perché è finito il toner del colore, ma va bene ugualmente. Meno male! Ed ora? Aspettiamo.

z settembre 2007 2 032MAGGIO 2015 (Non solo) d’estate…”le ciliege” sono nere!

4 maggio

In questi giorni si è creato un piccolo problema che interessa la casa inagibile.

Cerchiamo di tenere pulito il terreno intorno falciando l’erba, potando le piante. Non abitandoci il lavoro si accumula e non possiamo starci dietro quotidianamente. Oltretutto alla nostra età l’integrità fisica non è brillante! Quest’anno abbiamo tralasciato anche di allestire l’orticello e siamo stati costretti a chiedere l’aiuto di una persona. La legna tagliata la accatastiamo per il termocamino e gli scarti vegetali vanno al compostaggio ma si è comunque presentato il problema di avere una parte di rifiuti vegetali non adatti a diventare concime come, per esempio, le grandi foglie carnose delle agavi.

Spiegando la situazione abbiamo chiesto alla RIECO (ditta appaltata dal Comune per il ritiro della spazzatura). Si è subito dimostrata benevolmente disposta a ritirare nei giorni prestabiliti il materiale chiuso in sacchi che avremmo dovuto depositare appena fuori al cancello.                                   Per due volte nell’arco di una settimana il ritiro non avviene!

Essendo l’operazione fallita miserevolmente abbiamo cercato una risposta dal Sindaco che trovo oggi in compagnia dell’ingegner Di Giacomo:

essendo la nostra casa stata dichiarata inagibile a causa del sisma del 2009 e non soggetta a tassazioni e imposte varie non abbiamo il diritto di usufruire di servizi quali il ritiro della spazzatura fermo restando l’obbligo da parte nostra di tenere puliti i terreni circostanti affinché non si creino possibili pericoli.   In poche parole: “arrangiatevi”!                                                                       Va bene.

In merito alla nostra pratica asserisce che in zona (quale?) siamo gli unici a non aver iniziato ancora i lavori. Tutti gli altri li hanno anche già finiti! Palesemente (spalleggiato dall’ingegnere) il Sindaco attribuisce il ritardo al nostro tecnico. 

Non ci sto. Difendo l’operato del nostro architetto elencando tutte le volte in cui gli elaborati sono stati consegnati a partire dal 06 aprile 2010 e le altrettante richieste di integrazioni da parte della filiera Reluis, Fintecna, Cineas prima e UTR5 dopo.

Mi accorgo di sentirmi poco bene e tronco la disputa. Saluto e vado via.

7 maggio

Sono convocato dall’ingegnere Di Giacomo: mi sollecita la consegna della copia cartacea. Sento l’architetto Loi: è quasi pronta. Questione di pochi giorni.

11 maggio

Sono ricoverato all’Ospedale Civile di Pescara.

15 maggio

La sera mi telefona in ospedale mia moglie. Al ritorno dal lavoro ha trovato appeso alla cassetta della posta (leggibile da tutti i passanti) un foglio di carta. Mi cerca con urgenza l’Ufficio Tecnico.

Telefono subito al Sindaco e chiedo. Molto gentilemente si informa e mi richiama. L’ingegnere Di Giacomo vuole la copia della Pratica consegnata a Cugnoli ma può aspettare che esco dall’ospedale. OK!

21 maggio

Esco dall’ospedale. Sono un poco incaz…! Dopo tutte le ricerche ed esami effettuati non posso seguire una certa cura biologica che mi avrebbe aiutato. Pazienza!

22 maggio

Mi reco all’Ufficio Tecnico del Comune. Oggi è venerdì e l’ingegnere non c’è. Ritiro comunque una Istanza. (prot. 4839 del 12/05/2015). Mi “ diffida a presentare urgentemente una ulteriore copia completa….”(!)

24 maggio

Oggi è domenica. Entro in possesso della fatidica copia per il Comune. C’è tutto!

– Relazione Generale sulle richieste d’integrazioni;                                           – computi per dimostrazione convenienza rifacimento copertura…;                   – relazione sugli interventi circa l’adeguamento Energetico…;                           – planimetrie catastali;                                                                                         – rapporto fotografico impianti;                                                                           – CD contenente in formato PDF tutti gli elaborati sopracitati;                         – dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà.

25 maggio

Consegnata la copia all’Ufficio Tecnico del Comune di Collecorvino.

26 maggio

Alle 8,00 ho la visita cardiologica. Nonostante tutto il mio cuore va benino! Resiste! La speranza di rientrare nella nostra casetta è più forte. Speriamo!

z settembre 2007 2 032GIUGNO 2015 E mò?

15 giugno

Ho chiamato l’ingegnere Di Giacomo per sapere se sta tutto a posto. (Non si sa mai!) Mi ha risposto che non è a lui che ci dobbiamo rivolgere ma all’UTR5. Per lui sta tutto a posto. E’ già qualcosa!

16 giugno

Ho cercato l’architetto Sacchini dell’UTR ma mi rispondono che oggi non è in sede.

17 giugno

Chiamo l’architetto Sacchini della UTR5 di Cugnoli per conoscere l’andamento della nostra pratica. Mi dice che lì da lui c’è il nostro architetto Loi. Me lo passa. Mi dice che stanno discutendo della pratica e mi richiamerà.

L’architetto Loi mi ha prontamente richiamato.                                         Sembra non vengano riconosciuti al 100% alcuni lavori. Forse dovremmo partecipare di tasca nostra ma non si dovrebbe trattare di cifre alte. Deve rifare dei calcoli. Ci farà sapere.

La UTR5 richiede alcune variazioni ma vorrebbe fossero presentate da noi. Non siamo molto d’accordo ma crediamo sia il caso di non creare ulteriori problemi che dilaterebbero i termini.

GENNAIO- FEBBRAIO 2015

casa inv.GENNAIO 2015       Anno nuovo, vita…uguale.

16 gennaio

Su richiesta dell’architetto ho scattato varie foto al termocamino in cucina vecchia ed al boyler elettrico nel bagno corredandole al computer di tutte le varie misurazioni. Gliele ho spedite tramite email. Mancherà altro?

20 gennaio

Come non detto. L’architetto mi ha richiesto altre foto, questa volta del caminetto e di tutti gli idrosanitari del bagno, sempre con le varie misure. Fatte e spedite!

Sta lavorando. Lasciamolo lavorare.

casa inv.FEBBRAIO 2015     Fusse cà fusse a vorta bona…

12 febbraio

Mi ha chiamato l’UTR5 di Cugnoli. Sollecitano la consegna degli aggiornamenti perché sembra che stiano arrivando nuovi finanziamenti da parte dello Stato.

Ho subito chiamato l’architetto Loi.

Mi ha risposto che deve SOLO finire di fare le copie dei cd, dei disegni etc.  e sarà tutto pronto. Ancora una o due settimane e poi mancheranno solo le nostre firme. Speriamo.

SETTEMBRE – OTTOBRE 2014

z settembre 2007 2 032SETTEMBRE 2014 La speranza è l’ultima a morire.

E’ da quel 6 aprile 2009 che aggiorno questo Diario pubblicandolo pure su Internet.                                                     Guardando lo schermo mi accorgo che finora ho riempito 129 pagine ( senza foto e altro) e sto per iniziare la 130.

Mi sto ponendo una domanda: cui prodest?

Mi scusi Seneca se mi approprio di una sua locuzione ma forse dovrei, più popolarmente, chiedermi: a chi c…. gliene frega qualcosa! In effetti (per rimanere nel contesto) sono un po’ scogl……! Che devo fare?

Lascio perdere e “vaffa a tutto” o proseguo per la serie “predica Berto, predica al deserto”?

Sono passati 5 anni e sette mesi. Quanto tempo ancora dovrà passare?

L’andiamo a trovare spesso la nostra casetta ma ogni volta la sentiamo più distaccata, fredda, più ferita. Mia moglie continua a curare il giardino, l’orticello. Io cerco di tenerla presentabile tagliando le erbacce, i rovi. Togliamo le ragnatele, gli insetti morti, la polvere. Scopiamo i pavimenti.

Sogniamo di ritornarci, di mettere la cucina così, il salotto in quel modo, la libreria in quell’altro. Poi usciamo e la salutiamo con un groppo alla gola e tanta rabbia.

Si, ho deciso : continuo a scrivere questo diario con la speranza di metterci un giorno la parola FINE.

14-15-16-17 settembre

In questi giorni ho scattato le foto di tutti i punti luce della casa: lampade, interruttori, prese etc. Li ho poi messi in pianta, stanza per stanza, e li ho spediti ai nostri architetti. Mi hanno detto che ho fatto un buon lavoro. Servono all’UTR5 come ulteriore aggiornamento poi (sembra) non serva nient’altro.

Sarà vero?

z settembre 2007 2 032OTTOBRE 2014 La vita è (anche) bella.

4 ottobre

Siamo stati quattro giorni in Piemonte.                                                           Marzia, la nostra figlia maggiore, il 2 ha compiuto gli anni. Tondi, tondi i primi …anta! Le abbiamo fatto una riuscita sorpresa. Ci ha incontrato all’improvviso in un bar del centro di Torino.                           Abbracci e baci ed emozioni. L’abbiamo festeggiata assieme alla sorella ed ai loro compagni.

E la vita, la vita, e la vita l’è bella, l’è bella!          

Torino

Torino

I figli crescono, le mamme (e i papà) invecchiano!

Siamo tornati stanchi morti ma felici.

31 ottobre

E’ bello sapere di amarci ancora.                                                                      E’ bello ascoltare le voci delle figlie lontane che ti raccontano di loro. Che tutto va bene. Sapere che verranno a trovarti presto e così le potrai abbracciare forte. Sapere che sono capaci di affrontare la vita e tutti i suoi imprevisti. E’ bello tutto questo. Ti aiuta a vivere. Ad andare avanti.

Da UTR5 e dal Comune non giungono notizie.

ssst!

ssst!

                                    Assoluto silenzio.                                                                                       Tutto tace.

MAGGIO – GIUGNO 2014

 

z settembre 2007 2 032MAGGIO 2014 Siate buoni…se potete.

 

8 maggio        Sono stato all’Ufficio Tecnico del Comune di Collecorvino.

L’architetto Mergiotti mi ha confermato che la nostra Pratica è stata consegnata a Cugnoli. Ci stanno lavorando.

Mi vien da pensare alla parola PRATICA! In campo filosofico indicherebbe “complesso delle azioni che si propongono la realizzazione dell’utile e del bene morale”. Come non detto.

Il Mergiotti mi consiglia di sollecitare l’iter della nostra pratica anche tramite i nostri Tecnici.

Detto e fatto.

Ho parlato con Galasso che provvederà e ci farà sapere.

 

Panorama di Cugnoli (Pe)

Panorama di Cugnoli (Pe)

Nel frattempo ho rintracciato l’Ufficio per la Ricostruzione che ha sede presso il Comune di Cugnoli nell’entroterra pescarese.

E’ denominato UTR5 (sembra una sigla da agenti segreti!) e si interessa dei Comuni fuori cratere della sola provincia di Pescara. E’ gestito da architetti e ingegneri.

 

13 maggio         Abbiamo finalmente pagato. Fatta la Denuncia dei Redditi.

Dato che dal giugno 2013 il sottoscritto percepisce una pensione (poco sopra il minimo!) e dopo esser stato per alcuni anni a carico della moglie (in quanto disoccupato) e non avendo neanche potuto MAI detrarre alcuna spesa (non raggiungendo un reddito tassabile), dobbiamo ora pagare più di 900 euro che, gentilmente, verranno detratte in tre rate dalla mia pensioncina.

Siamo contenti di contribuire. Viva la Repubblica, viva l’Italia.

 

 

 

 

z settembre 2007 2 032GIUGNO 2014 Tout và très-bien Madame la Marchise…

 

 

11 giugno Il nostro architetto ha contattato presso la UTR5 di Cugnoli l’architetto Sacchini per avere informazioni sulla nostra pratica.

Risulta che il 30 aprile scorso l’Ufficio per la Ricostruzione aveva richiesto al Comune di Collecorvino della documentazione mancante.

Sembra mancasse tutta la voluminosa prima parte e che siano in possesso dei soli aggiornamenti!!?

Il nostro arch. Galasso ha già preso appuntamento con l’Ufficio Tecnico di Collecorvino che è rimasto alquanto“sorpreso” del disguido!

 

23 giugno Con una Email il nostro architetto ci avvisa che in effetti il Comune doveva inviare altra documentazione persa per strada ma sembra che il “piccolo disguido” sia stato già risolto da qualche giorno.

Ci assicura che tutto ha ripreso il normale iter. (E questo non ci consola!)