Archivi del mese: giugno 2018

Gennaio, Febbraio, Marzo, Aprile, Maggio 2018

bandiera bianca

 

GENNAIO 2018 La pazienza ha un limite…

02/01/2018 martedì

Pur sicuro della risposta ho chiamato la ragioneria del Comune. Per l’accredito bisogna aspettare a dopo l’Epifania perché i conti del Comune sono ancora chiusi.                                                          C.v.d.! (come volevasi dimostrare).

10/01/2018 mercoledì

Il Comune ha disposto in data 09/01/2018 il pagamento del 2°SAL tramite la propria Banca. Entro la settimana dovremmo avere i soldi accreditati sul conto.

Inaspettatamente mi ha chiamato al cellulare l’ingegnere della ICOR. Tramite l’Albo Pretorio online del Comune è venuto a conoscenza della Determina che riguarda l’erogazione del SAL. Chiede il saldo della loro fattura senza il quale non si pronuncia in merito a qualsiasi altra decisione e dichiara pure che la ICOR non prende in considerazione nessuna lettera proveniente da qualsivoglia Studio Legale non essendo una Impresa fallita! Non riconosce, quindi, nessun “credito privilegiato” etc.100460

A oggi il nostro cantiere è chiuso ed inoperante da 100 giorni su decisione unilaterale dell’Impresa appaltatrice !  Tutto OK?

 

12/01/2018 venerdì

Oggi il Comune ci ha accreditato sul conto dedicato i soldi del Stato di Avanzamento dei Lavori (e non tutti !).  Dalla nostra presentazione di questo SAL al Comune sono trascorsi 116 giorni!   Nella sua ultima fase ci sono voluti ben 41 giorni dalla Determina di pagamento USRC e 28 giorni dalla Determina di pagamento del Comune! Non male per i così-detti “tempi tecnici”!

E aggiungiamo pure che con questo attuale pagamento è stata saldata la cifra che mancava al 1° Sal accreditato il 29/09/17 (€.35.000!) quindi sono occorsi ben 192 giorni per ottenere quanto serviva per pagare i primi reali lavori eseguiti dalle società e imprese coinvolte… e le conseguenze si sono viste!!!

Capisco (ora più che mai) uno dei perché delle interruzioni dei lavori di innumerevoli opere pubbliche iniziate nel nostro Bel Paese. Basta guardarci intorno, anche vicino! TIREMM INNANZ!

15/01/2018 lunedì

Da voci di corridoio (!?) sembrerebbe che la Icor abbia invitato parte del suo ex personale a non prendere altri impegni di lavoro perché una volta incassati i soldi…vorrebbe finire i lavori!!! Non ci posso credere!…..e non ci credo.

Intanto, a causa della mancata erogazione di parte delle cifre richieste con i sal, abbiamo dovuto calcolare in percentuale gli importi spettanti ad imprese e ditte che hanno lavorato (sodo e bene) nel nostro cantiere. (Non) date a Cesare quel che è di Cesare…

16/01/2018 martedì

Effettuati i bonifici, alcuni a saldo e altri in acconto. Per qualcuno è stato il primo pagamento ricevuto dall’inizio dei lavori dall’aprile dello scorso anno. Non è stato facile e sono alquanto amareggiato. Qualche subappaltatore dovrà ancora attendere. Nei confronti dell’Impresa appaltatrice dovremo valutare la situazione. Così è…. se vi pare!

18/01/2018 giovedì

Presentata al protocollo del Comune l’attestazione dei pagamenti effettuati affinché possa rendicontare a l’Usrc. Vi ho allegato una lettera di chiarimento delle operazioni eseguite.

23/01/2018 martedì

Nei giorni scorsi c’è stato un susseguirsi frenetico di contatti telefonici con l’Impresa Icor. Sono disposti ad incontrarci e la data è stata fissata per il 30 gennaio prossimo.

L’amministratore della società chiarirà un nuovo assetto dell’Impresa (?), promette di riprendere a breve i lavori interrotti il 2 ottobre scorso e afferma la volontà di portarli a termine entro i tempi stabiliti riassumendo le maestranze ma chiede (!) il versamento del saldo del 2° SAL e di istruire la documentazione necessaria per presentare il 3°.

Noi siamo pronti a discutere su tutto ma ci prefiggiamo un solo obiettivo reale, unico e che non ammette ulteriori ritardi e dilazioni di nessun genere: tornare a vivere a casa nostra.  Dopo quasi 9 anni crediamo di averne il diritto.

Fino ad oggi l’inverno è stato abbastanza clemente a parte alcuni giorni a novembre in cui il vento e la pioggia incessante avevano causato non pochi danni (anche a causa delle protezioni di sicurezza quasi inesistenti). Speriamo continui così e non infierisca in futuro. Ho molta paura se dovesse nevicare:  aglio, fravaglio…corna, bicorna….”! Non si sa mai.

30/01/2018 martedì

Oggi c’è stato l’incontro in cantiere con l’ingegnere della IcorCi ha spiazzato!

Ha dichiarato di non essere più l’amministratore delegato dell’Impresa e che questa ha “congelato” ogni sua attività a partire dal 31 dicembre scorso.

Ha eseguito comunque, assieme al nostro architetto, l’inventario delle attrezzature e di tutti i materiali presenti sul posto. Hanno anche redatto dei documenti che l’ingegnere ha portato via con se perché non può firmarli personalmente non avendo più il potere di firma. Sono documenti che riguardano il prossimo 3°SAL ed il punto sui lavori fin qui effettuati oltre altre faccende come i campioni di cemento da fare analizzare. Ci ha prospettato di riprendere i lavori con un’altra Impresa collegata a loro in qualche modo (?) ma la soluzione è stata subito bocciata in quanto questa non è iscritta nella lista Usrc e ci vorrebbero 5/6 mesi per farlo.

A questo punto l’ingegnere ha preso definitivamente atto come la collaborazione fra di noi non fosse più fattibile. Ma và!

Mi dispiace, mi dispiace veramente perché era una società valida e si avvaleva di ottimi operai! Questo fa capire come ci voglia poco per demolire una Impresa con una storia lavorativa eccellente alle spalle. A volte basta una decisione societaria errata, dei crediti non riscossi per non parlare della burocrazia che spesso soffoca coloro che invece avrebbero bisogno solamente di un po’ d’aria.20141025-aiuto-burocrazia-655x436

Più burocratica è un’organizzazione, più grande è la misura in cui il lavoro inutile tende a rimpiazzare il lavoro utile.
(Milton e Rose Friedman).

 

bandiera bianca  FEBBRAIO 2018 Che sarà, che sarà, che sarà…

02/02/2018 venerdì

Avevamo appena avuto dall’avvocato e dal Comune disposizioni di pagare la somma spettante alla Icor quando ecco che ci viene notificato un Atto di Pignoramento presso terzi da parte del Tribunale di Urbino. La notifica è pervenuta anche al Comune di Collecorvino ed alla Usrc di Fossa. Con questa ingiunzione non possiamo più pagare l’Impresa IcorLa richiesta è stata fatta da uno studio legale di Pesaro che rappresenta gli ex dipendenti della IcorAbbiamo le mani legate.

05/02/2018 lunedì

Sollecitato tramite sms, mi contatta l’ingegnere della Icor. Fra qualche giorno verrà a Collecorvino per consegnarci i documenti firmati che mancavano per inoltrare un nuovo sal e poter così procedere con un nuovo contratto di appalto con altra Impresa. Inoltre ci deve presentare una bozza di offerta per l’uso eventuale delle attrezzature giacenti e ancora montate in cantiere. Ci spero.

14/02/2018 mercoledì

Dal novembre scorso stiamo contattando altre imprese edili alle quali proponiamo l’affidamento dei lavori restanti. Non è facile.  Alcune, anche se in precedenza hanno lavorato per i danni causati dal terremoto, non sono iscritte nella nuova (inutile?) lista redatta a luglio 2017 dalla Usrc; altre, avendo sottoscritto precedenti contratti sono impegnate. Ci dà una importante mano Alessio, il figlio di una nostra conoscente . Possiede un’impresa edile di scavi e collabora con molte imprese della zona e non.

Ho inviato una pec al geom. Chiavetta dell’uff. Tecnico del Comune. Gli chiedo una nuova proroga per poter affrontare l’attuale ingarbugliata situazione e lo relaziono sia sulla rescissione del contratto con la Icor Dorica che sui soldi “congelati” dal Tribunale di Urbino tuttora depositati sul conto dedicato.  Spero e credo in un sincero interessamento.

16/02/2018 venerdì

Stamane ho incontrato presso gli uffici comunali il geom. Chiavetta. Ha letto attentamente la mia pec del 14 scorso. Lui non è contrario a rilasciare una proroga visti i problemi in atto. Deve prima parlare con il Sindaco e mettere a conoscenza della mia richiesta l’Usrc e l’Utr. Gli ho anche chiesto notizie sul saldo del 2° sal. Mi ha confermato che la pratica è stata inviata all’Usrc aggiungendo (tanto per chiarire) come le casse del Comune attualmente siano “vuote”.

Nel pomeriggio controllo la posta in arrivo. Ormai lo faccio giornalmente sperando di non vedere altre complicazioni. Stavolta quasi non credevo ai miei occhi!

Mi è stata inviata una pec dal Comune a firma del Sindaco Zaffiri: sono state valutate positivamente le motivazioni esposte e propone una proroga definitiva di 6 mesi per l’ultimazione dei lavori decorrenti dall’inizio degli stessi. Questo ci da certamente un po’ di respiro e non posso che ringraziare gli addetti ai lavori per la loro comprensione. Sinceramente GRAZIE!

Per quanto riguarda la ricerca di una nuova impresa abbiamo molte difficoltà. Ad oggi ne abbiamo contattate 4 che hanno svolto il loro sopralluogo in cantiere e preso atto degli incartamenti ma penso che nessuna accetterà se non sarà chiusa chiaramente e definitivamente la pratica Icor. Non posso dar loro torto.

Ho sentito telefonicamente l’ingegnere sig.a Ciocca dell’Usrc di Fossa a riguardo della sospensione dei pagamenti alla Icor dopo le varie peripezie legali e la giacenza sul conto delle somme erogate. Mi viene riferito, con un certo imbarazzo, che in merito non ci sono norme chiare! Vengo indirizzato a chiedere maggiori chiarimenti al Dipartimento Ricostruzione del Comune de L’Aquila che forse ne saprà di più.(?)

Ho provato a contattarli telefonicamente a vari numeri telefonici compreso il centralino ma non sono riuscito a parlare con nessuno! Ho deciso di trasmettere una pec sperando in un chiarimento concreto.

21/02/2018 mercoledì

Inviata lettera pec a Dipartimento Ricostruzione del Comune de L’Aquila. Sono scettico sul loro interessamento perché, oltretutto, noi siamo dei “fuori cratere”; comunque vedremo…..          Continuiamo intanto a contattare varie Imprese. Forse una è concretamente interessata. Per scaramanzia non faccio nomi!

24/02/2018 sabato

Una impresa è disposta a effettuare i lavori ma, giustamente, esige talune garanzie chiare. Chiede un colloquio approfondito con il sottoscritto ed il nostro architetto. Proporremo un appuntamento a breve.

Intanto nessuna notizia dall’ing. Battistelli della Icor. Il 5 febbraio era pronto a venire per consegnarci la documentazione mancante ma non si è più visto né fatto sentire.

26/02/2018 lunedì

Inviato un sms al dottor Paoloni, proprietario della Icor, per sollecitarlo a consegnarci i documenti mancanti. Non risponde al cellulare.                                                                                                     Sentito anche il nostro avvocato che ribadisce che i soldi pignorati non si possono toccare senza direttive dagli Enti e Tribunale. Nel caso ritiene sia privilegiata la Banca a cui è stata concessa la cessione.collecorvino-neve

Si dice “febbraio, febbraietto corto e maledetto”. Dopo giornate quasi primaverili ci siamo svegliati con la neve ed un freddo polare. Il termometro segna a mezzogiorno -3°.

27/02/2018 martedì

Le strade sono ghiacciate. E’ pericoloso anche andare a piedi. Il termometro è arrivato a -6°. Tanto per gradire!

Oggi è il compleanno di mia moglie. Da nove anni stiamo invecchiando in Via Garibaldi, fuori da casetta nostra. AUGURI.

28/02/2018 mercoledì

Sono riuscito a contattare l’ing. Battistelli della Icor. E’ bloccato dal ghiaccio. Da loro, nella zona di Fossombrone, la temperatura ha raggiunto i -15° e la neve è molto alta. Conferma che i documenti che ci dovrebbe consegnare sono tutti pronti e firmati da tempo e spera di venire a consegnarceli entro la prossima settimana. Che altro dovrà succedere? Si dice pure “ marzo pazzerello”!

 

bandiera bianca MARZO 2018 Marzo pazzerello….sole ed ombrello.

04/03/2018 domenica

Ho parlato con l’ex capocantiere della Icor. E’ stato avvertito dai suoi ex datori di lavoro che prossimamente dovrà accompagnarli a Collecorvino. Fùsse cà fùsse….

08/03/2018 giovedì

Ho contattato il sig. Pino Colasante dell’Impresa Lad. Abbiamo stabilito un incontro per lunedì prossimo per decidere su un eventuale contratto di appalto. Ci sarà anche il nostro architetto. Ho avvisato tramite sms anche il dr. Paoloni e l’ing. Battistelli della Icor. Non riesco a contattarli per telefono.

09/03/2018 venerdì

Sono riuscito a parlare con l’ingegner Battistelli della Icor. E’ in riunione con i soci (ma sono sempre in riunione!!?) Cercherà di esser presente lunedì prossimo anche perché ci deve consegnare i documenti (pronti da più di un mese). Non so perché ma ho dei dubbi sulla sua presenza. Vedremo.

10/03/2018 sabato

Balletto delle date. Mi ritelefona l’ing. Battistelli e concordiamo la sua venuta per venerdì prossimo 16 marzo. Il nostro architetto ha dato il suo ok ma lasciamo invariato l’appuntamento con la nuova impresa. L’ingegnere promette che intanto invierà online copia dei documenti. Vedremo.

caciamone7Oggi a Collecorvino il Sindaco ha inaugurato il nuovo belvedere. L’ha voluta chiamare LU CACIAMONE come d’altronde è conosciuta da tutti i corvinesi l’area di Borgo Nazario Sauro nel centro storico. La denominazione è stata mantenuta perché quel luogo, già dal secolo scorso, era così chiamato in quanto identificava un zona marginale ove c’erano delle buche nelle quali veniva spenta la calce viva la quale risultava altamente pericolosa prima del corretto utilizzo in campo edilizio.  Oltre alla creazione di numerosi parcheggi è stata ampliata anche la belvedere caciamonepiazzetta che volge a nord ovest ove è possibile ammirare l’imponenza del Gran Sasso d’Italia ed un panorama mozzafiato offerto dalle colline dell’area vestina che contornano Loreto Aprutino, Penne ed in lontananza Città Sant’Angelo ed il mare.

11/03/2018 domenica

Il nostro direttore dei lavori giace! E’ stato colpito duramente da una forma influenzale che continua a colpire malevola noi poveri esseri umani. Così è. Ho già provveduto a rinviare l’incontro di domani con la nuova impresa.

Ho davvero il sospetto che qualcuno ci abbia lanciato contro una qualche fattura negativa. A questo punto: “aglio, fravaglio, fattura ca nun quaglio,corna, bicorna, capa r’alice e capa r’aglio. Sciò sciò ciucciuvé, uocchio, maluocchi…..diavulillo jesce a dint’o pertusillo…..sciò sciò ciucciuvè….”!

Speriamo serva. Non ci credo ma….

13/03/2018 martedì

Il nostro architetto sta meglio. (Ho disdetto l’ordinazione della corona!) Propone di fissare l’incontro con la Lad venerdì 16 marzo in mattinata. Stesso giorno in cui verrà l’ing. Battistelli della Icor. Ci ritroveremo tutti insieme…appassionatamente!

Ho sentito per telefono la sig.a Elisabetta del Comune de L’Aquila. Dal 08/03 scorso non ha avuto occasione di parlare con l’interessato circa il pignoramento del Sal per Icor. Richiamerà…..(non ci credo).

Con tutto questo dover chiamare, sentire, cercare, organizzare, rendicontare, aggiornare, concordare con 180381925Enti, avvocati, professionisti, ditte; inviare sms e pec, scrivere, firmare….il mio cervello sta andando letteralmente in fumo. Incomincio a dare i numeri ed avere le visioni! Possibile che arrivato alla pensione e sopratutto a una certa età, io debba lavorare più di prima?  Non…ce…la…faccio…più. Chiama quello…rispondi a quell’altro…informa chi…scrivi a Tizio…aggiorna Sempronio…e che Ca…io!          Sono 9 anni che vado avanti così. Quanto resisterò ancora? Casa mia, casa mia, per piccina che tu sia…. Tiremm innanz!

16/03/2018

L’ingegnere della Icor ha riportato i documenti firmati e l’esito delle analisi sui campioni di cemento ( dal 30 gennaio scorso!).  Andava di corsa. Aveva fretta perché doveva arrivare pure all’Aquila per un altro impegno.  Ha discusso con il nostro architetto sull’uso o meno della loro impalcatura montata senza arrivare ad un accordo preciso. Noi saremmo più propensi a fargliela togliere ma (piccolo ma)…non hanno più gli operai per poterlo fare! Vedremo eventualmente di proporgli il noleggio calcolando il dare/avere. Una volta concordata questa ultima faccenda dovranno ritornare per portarsi via le loro attrezzature ancora giacenti in cantiere.

Si è deciso, intanto, di ricontattare gli ex subappaltatori che hanno lavorato (bene) con la Icor e dalla quale, la maggior parte, deve ancora incassare il saldo. Abbiamo proposto loro un incontro con noi e la futura Impresa per fare il punto della situazione. Speriamo bene.opuscolo-papa-cmyk

Per la Pasqua si benedicono le case. Forse dovrei far passare il prete in cantiere ma non uno qualsiasi! Ne ho in mente uno particolare ma non so se sia libero. Vedremo…

27/03/2018

Oggi ci siamo incontrati con le ditte che avevano lavorato con la Icor. Sebbene molte di loro devono uaar11ancora avere dei soldi dall’Impresa sono tutte pronte a proseguire i lavori con la nuova ditta appaltatrice individuata. Siamo pronti! Ora dobbiamo effettuare la gara d’appalto, sottoscrivere il nuovo contratto, allestire ancora un po’ di scartoffie e…(che Dio, Budda, Maometto, Allah etc. ce la mandino buona) proseguire con i lavori. Non oso stabilire una data, neanche approssimativa, di inizio e fine lavori. Spero solo di rientrare a casetta nostra entro quest’anno!

31/03/2018

Siamo arrivati a fine marzo e…..: nessuna risposta in merito alla somma pignorata e ferma sul mio conto AC039B_torre_di_Babelededicato dal gennaio scorso. Chi ti dice paga, chi ti dice non pagare. Nessuno, dico nessuno ( Comune, USRC, UTR5, L’Aquila, avvocati e Giudici) si è preso la responsabilità di indicarti una norma, una legge….NIENTE! L’unica cosa che mi è stata ben evidenziata da tutti è che NON CI SONO NORME CHIARE IN PROPOSITO!

Migliaia di leggi, decreti, norme e poi nessuno che le sa interpretare, che ti sa rispondere!

..i ministri puliti, i buffoni di corte, ladri di polli super pensioni, il grasso ventre dei commendatori, evasori legalizzati…auto blu…(NUNTEREGGAEPIU’)…Rino_gaetano_2

Eja alalà pci psi dc dc pci psi pli pri (NUNTEREGGAEPIU’)….mi sia consentito dire (NUNTEREGGAEPIU’), il nostro è un partito serio disponibile al confronto, nella misura in cui…Nuntereggae Più !

 

20170930_161447  APRILE 2018 Ritornano le rondini al nido.

06/04/2018

Sono passati 9 anni!

Ancora sento mia moglie che alle 3,32 di quel 6 aprile 2009 mi urlava “Mario, il terremoto”! Vedo ancora la polvere che ci circondava mentre, stretti l’una all’altro, aspettavamo… aspettavamo che finisse, non sapevamo in che modo, ma che finisse e da allora non abbiamo fatto altro che aspettare, aspettare….Nebbia sui lavori

Abbiamo incominciato ad aspettare per due settimane a casetta nostra ferita in attesa di un sopralluogo che non arrivava mai mentre le scosse continuavano imperterrite, quindi per venti giorni in un appartamento di amici a Montesilvano e poi per altri 18 giorni in un B&B nelle campagne di Collecorvino e alla fine, ad oggi, nel suo centro storico con le sue case strette le une alle altre, alcune pericolanti, separate da angusti vicoli.  E aspettavamo le perizie tecniche, le Gazzette Ufficiali, i Decreti Legge, gli innumerevoli aggiornamenti, le schede AeDes, i tecnici del Comune, i Vigili del Fuoco (bravi e veloci), la Dicomac, la Fintecna, la Reluis, la Protezione Civile (mai vista), la Cineas, l’Utr5, le richieste di integrazioni, l’Usrc….aspettavamo.

E poi sono iniziati i lavori!

Avevamo scelto una Impresa solida, un’Impresa che aveva cantieri aperti a L’Aquila, una Impresa che aveva ristrutturato gioielli architettonici a Venezia e in tante altre città storiche d’Italia, specializzata nella ristrutturazione di case antiche……una Impresa che dopo 6 mesi di ottimo lavoro è svanita nei meandri di crediti non riscossi, di debiti ricorrenti, di cause a pioggia, di pignoramenti presso terzi da parte dei Tribunali a favore di dipendenti e fornitori non pagatiAspettavamo inutilmente, promessa dopo promessa, la ripresa dei lavori che dovevano riprendere sempre “la prossima settimana” finché più nulla.

Dovevamo passare il Natale del 2017 a casa nostra ma c’eravamo illusi!

E allora che fare? Ricominciare con altre carte da riempire ed il cuore in affanno: rivolgersi ad uno studio legale per seguire la pratica della rescissione del contratto, contattare altre Imprese che fossero interessate a prendere in mano un lavoro già iniziato, ricontattare i sub-appaltatori ( elettricisti, idraulici etc. che in parte non erano stati nemmeno pagati) e pregarli di non abbandonarci con i lavori fatti a metà. Pregare il Comune di prorogare il termine ultimo della fine lavori, fare il punto sui lavori eseguiti dalla vecchia Impresa, inventariare i materiali da essa lasciati in cantiere, rivedere il computo metrico ed il quadro comparativo. E ancora effettuare una nuova gara di appalto con “nuove regole” ( tanto per gradire) imposte dall’Ente preposto. Scegliere (che Dio ce la mandi buona!) la nuova Impresa offrendole garanzie chiare e…e…e…e…

 

20170930_161447  MAGGIO 2018 Benedetta Primavera!

Quest’anno la Primavera è più pazza del solito. Dal 4 aprile ( 4 brillante o aprilante!) il tempo ci ha regalato si e no una settimana di sole. Per il resto pioggia, nuvole, temporali. E’ vero quindi il detto che se piove il 4 aprile pioverà per 40 giorni!?

02/05/2018

Dopo un tiramolla con avvocati e tribunali, ingiunzioni e intimazioni, pignoramenti e udienze, ho avuto il via libera per pagare il 2° sal, che era stato pignorato, alla Icor. Ho effettuato un bonifico pari al 50% dell’importo fatturato in quanto tanti sono stati i soldi elargiti da USRC!

rapino

Rapino (CH)

Oggi, presso il suo studio di Rapino (CH), il nostro architetto ha incontrato il titolare della nuova impresa. Hanno chiarito la situazione tecnica e messo a punto un programma per l’inizio e fine lavori. Speriamo….

11/05/2018

Il titolare dell’Impresa si è incontrato con il geometra responsabile dell’Ufficio Tecnico del Comune per verificare le documentazioni occorrenti per la ripresa dei lavori e ulteriori ultimi chiarimenti.

15/05/2018

Il titolare della nuova Impresa ha accompagnato mia moglie ed io a Rapino, un piccolo paese ai piedi della Maiella. Ci siamo incontrati con il nostro architetto presso il suo studio. E’ stata ultimata la documentazione occorrente per la ripresa dei lavori e deciso sulla loro data di inizio.

La LAD APPALTI di Colasante Pino prenderà possesso del cantiere il 21 maggio 2018 per continuare i lavori abbandonati più di 7 mesi fa dalla Icor Dorica.fuochi artificio-2

Il tempo non è bello. Ogni tanto il tergicristalli sposta la pioggia dal parabrezza ed in lontananza i tuoni brontolano echeggiando nelle vallate ma per mia moglie ed io la giornata è meravigliosa, una festa accompagnata dai fuochi artificiali!

Sono andato a vedere il calendario: oggi è S. Torquato. Non conosco questo Santo ma lo ringrazio lo stesso. Oggi è anche la Giornata mondiale della Famiglia!

Ora dovrò presentare subito agli enti preposti nuove documentazioni ma mi sembrerà di inviare delle splendide cartoline da luoghi esotici. Abbiamo accantonato per un momento la rabbia e siamo felici…commossi.

16/05/201848) 21.05.18

Oggi ho consegnato al protocollo del Comune la documentazione per il riavvio dei lavori da parte della nuova Impresa. Ho presentato anche il 3° SAL con la speranza che sia subito preso in considerazione da parte del Comune e inviato all’USRC.

21/05/2018

orchestraI lavori sono ripresi.

E’ bello rivedere i muratori al lavoro!                                                                                           La caduta dei calcinacci, il picchiettare dei martelli, il frastuono di quello pneumatico, il rumore dei pesanti passi degli operai sull’impalcatura si trasformano e diventano una ouverture rossiniana eseguita da una orchestra sinfonica!

23/05/2018

Oggi la pioggia ha fatto interrompere i lavori. Non ci voleva! Cambierà ‘sto tempo di m…

24/05/2018

Le piogge sono cessate. Il sole finalmente splende e spero continui a farlo. La seconda porzione del tetto è stata demolita. Sotto a che tocca!

31/05/2018

I lavori procedono. Sul tetto sono state posizionate le travi in legno. Vengono ultimate le 54) 30.05.18opere in muratura che le sorreggono ed i cordoli. Il sole ci ha accompagnato per tutta la settimana. Avanti così.

Ho inviato a SEN ( ex Enel) la documentazione per il riallaccio della corrente. Dovranno effettuare un sopralluogo. Speriamo che i tempi previsti siano rispettati.

Annunci