Archivi del mese: ottobre 2016

LUGLIO,AGOSTO,SETTEMBRE 2016

z settembre 2007 2 032LUGLIO 2016 …e all’alba vincerò!..vincerò!..vincerò??

7 luglio 2016

Ho cercato più volte presso l’Ufficio Tecnico del Comune di sapere se fosse arrivata risposta da UTR e potevamo quindi partire con i lavori. Purtroppo non sono riuscito a parlare con il geometra Lorenzo che, ho poi saputo, è stato colpito da un grave lutto in famiglia. Non ho avuto occasione di poter contattare il responsabile architetto Merico. Aspettiamo…

12 luglio 2016

Sono stato al Comune per sapere qualcosa sulla risposta che deve arrivare. Lorenzo non c’è ma dovrebbe ritornare giovedì.  Decido di chiamare direttamente l’UTR5 di Cugnoli. Parlo con il geometra Silvestri che conosce bene la pratica e, senza inutili giri di parole, asserisce che:   il “verbale di scelta nuova Impresa” è in loro possesso ed è OK, l’Utr5 non doveva dare nessuna risposta, per loro potevamo iniziare i lavori anche l’altro ieri,ora dobbiamo interfacciarci solo con il Comune di Collecorvino (vedi SCIA etc.).

Telefono all’arch. Loi: SI PARTE CON IL CONTRATTO CON LA ICOR DORICA E TUTTO IL RESTO.  Venerdì prossimo, 15 luglio, mi farà sapere.

15 luglio 2016

Sono stato sul sito internet del Comune di Collecorvino. Ho notato che come responsabile dell’Ufficio Tecnico appare ancora l’architetto Mergiotti Valeriano che non c’è più dall’ottobre 2015 quando venne sostituito dall’architetto Merico Giovanni.                                                                                               Chiedo lumi al Comune tramite una telefonata.  La risposta mi lascia di stucco: il posto è vacante dalle votazioni amministrative del 5 giugno scorso e si è insediata la nuova giunta. Meno male che comunque non ci “dovrebbero” essere problemi per quanto riguarda la normale amministrazione.   Avevo chiesto più volte dell’architetto Merico nei giorni scorsi. Perché nessuno mi aveva mai detto che era dimissionario? Boh!                                                                                                                                                               E’ sparita l’estate! La temperatura si è abbassata di quasi 10 gradi, piove a dirotto.

16 luglio 2016

Anche oggi piove e fa freddo. Dicono che da domani dovrebbe migliorare. Speriamo.

18 luglio 2016

Ho pagato i diritti per la SCIA. Anche questa è fatta! Venerdì prossimo, 22, dovremmo firmare con la ICOR Dorica e poi….(non voglio dirlo).

22 luglio 2016

Nel primissimo pomeriggio Michela ed io abbiamo incontrato nella nostra casetta l’amministratore unico della ICOR DORICA, ing. Battistelli Enrico, accompagnato da un suo collaboratore e dal nostro architetto Loi. ABBIAMO FIRMATO IL CONTRATTO DI APPALTO. I lavori inizieranno il 1 settembre prossimo. (Speriamo)  Anche questa è fatta!

Ho preso in consegna qualche altra “chilata” di documenti cartacei! Sono quelli che compongono la famosa SCIA. Sono tutti da consegnare all’Ufficio Tecnico del Comune. Tutti in duplice copia. Alcuni devono essere trasmessi anche alla U.S.L. di Pescara ed alla Direzione Provinciale del Lavoro tramite Raccomandata Semplice e poi allegati al malloppo. E vai!

imagesMichela è pensierosa e preoccupata. Immagina uno scenario catastrofico. Vede le sue amate piante distrutte da un’orda di muratori marchigiani selvaggi! Cerco di rassicurarla. L’ingegner Battistelli, della Icor Dorica, le promette che tutto intorno sarà fatto “il deserto”. Scherza (forse) ma Michela rimane preoccupata.

25 luglio 2016

Inviate le raccomandate semplici (€.4,50 cadauna!), fatte le copie e allegate alla duplice documentazione.

Alle 9 ho consegnato tutto ciò che riguarda la SCIA al Protocollo del Comune che provvederà a recapitarlo a chi di dovere. Fra una settimana (salvo ferie) potrò ritirare una copia protocollata e firmata. Alcuni documenti dovrò tenerli (plastificati) presso il cantiere per ogni eventuale controllo da parte degli organi preposti.

Ho consegnato al protocollo anche una mia per l’Ufficio Tecnico nella quale definisco “lacunosa” la loro risposta circa la mia richiesta di una proroga. Forse ho esagerato? Non so.

Ed ora…un po’ di pace….ma poca: dobbiamo liberare la nostra casa da non poche cianfrusaglie rimaste. Da vecchi mobili e arredi ormai desueti e sopratutto vedere dove piazzare una moltitudine di vasi e vasetti, piante grasse, magre etc. etc….

Dico sempre a Michela che per il prossimo trasloco servirà un’Ape per i mobili ed un TIR per le piante! Ma va bene così!

z settembre 2007 2 032

AGOSTO 2016 La tempesta…prima della quiete…!

10 agosto 2016

Mi viene consegnata una lettera a mano da parte di un’incaricata dell’Ufficio Tecnico del Comune. E’ la risposta alla mia del 25 luglio scorso nella quale definivo “lacunosa” la loro risposta alla mia precedente richiesta di una proroga.

Sono spiacenti di contraddire la scelta del termine “lacunosa” da me usato e confermano inequivocabilmente come la tempistica sia riferita a soli due momenti:

1. data del decreto di concessione (in questo caso 05.05.2016);

2. data di ultimazione lavori.

In effetti, ricostruendo tutti i vari passaggi, mi accorgo che:

la data di ultimazione lavori riportata nel Decreto Definitivo del 5 maggio 2016 è si pari a 12 mesi ma fa riferimento ad un “crono programma” progettuale precedentemente compilato dal nostro tecnico il 12 marzo 2015 (prima di altri aggiornamenti e integrazioni) e allegato (credo) erroneamente da UTR5 all’ultimo Preventivo di Spesa.

Il successivo “crono programma” (in possesso di UTR5) prima della rinuncia dell’Impresa Archè Studio è invece del 8 luglio 2015 e stima la durata del cantiere in 18 mesi .

Dopo aver individuato il 25 giugno 2016 la nuova Ditta, la Icor Dorica, ( il tutto nel rispetto della normativa in vigore) è stata approntata una nuova stima dei tempi che è stata fissata dalla Icor Dorica e dal nostro tecnico in un massimo di 24 mesi.

Tutti i nuovi dati verranno inviati in breve alla UTR5 ed al Comune con email PEC (anche se il periodo di ferie agostane mi fa prevedere tempi lunghi).

11 agosto 2016

Il nostro tecnico Loi ha parlato con l’architetto Sacchini della UTR5 che richiede i nuovi tempi di realizzazione dei lavori avendo noi scelto una nuova Impresa! Sarà fatto.

23 agosto 2016

Tramite PEC oggi è stata inviata all’UTR5 ed al Comune di Collecorvino la Nuova Stima dei Tempi per i Lavori di Riparazione e Miglioramento Sismico per Cambio Impresa.

La durata dei lavori è stimata in 24 mesi anche se l’Impresa crede di poterli effettuare in meno tempo.

25 agosto 2016

Questa notte abbiamo rivissuto i brutti momenti del 6 aprile 2009.

Il letto sobbalzava, il lampadario era impazzito. Le ante dell’armadio si sono aperte.  In piedi, ognuno dal suo lato del letto, Michela ed io siamo rimasti immobili ed impauriti. Questa volta non c’era il nostro giardino dove andare. Intorno solo case addossate le une alle altre e strette viuzze.  Michela ha solo esclamato: no, un’altra volta no! Io ho solo sussurrato: il terremoto! Porco…

E’ durato a lungo, troppo a lungo.  Quando tutto si è fermato siamo andati in cucina.

24-agosto-2016-si-balla

Il nostro cucù fermo all’ora del terremoto.

La finestra si era spalancata. Il pendolo era fermo. Le lancette dell’orologio a cucù segnavano le 3,35. Quasi la stessa ora di più di sette anni fa!  Ho effettuato un affrettato sopralluogo al piano superiore. Solo qualche soprammobile era caduto. Ho guardato fuori. Solo tetti immobili e un tetro tubare assonnato di piccioni. Una voce incomprensibile di donna in lontananza. La luce arancione dei lampioni illuminava la stretta via deserta. Ci siamo chiesti dove LUI avesse colpito questa volta.

Abbiamo acceso la televisione. Scarse le prime notizie. Su Televideo si parla di una forte scossa, superiore al 6,2 della scala Richter in una zona fra il Lazio, le Marche e l’Umbria. Speriamo non sia successo niente di grave e che non replichi.

Il pensiero va alla nostra casa inferma. Non ci vorrebbe succedesse qualcosa proprio ora! Al solo pensiero di ricominciare da capo tutto l’iter pazzesco appena finito siamo presi dall’angoscia!  Meglio non pensarci.

Ritorniamo a letto.Mi ci vuole un po’ per cacciare dalla testa i ricordi di più di sette anni fa….

…Alle 7 ci alziamo…

128260-md…E’ un disastro!

Il caffellatte ci si raffredda nella tazza. Siamo troppo presi a guardare alla televisione le immagini che provengono da Amatrice, da Accumoli, da Arquata del TrontoCase, chiese, scuole, ospedali liquefatti! Si parla di decine di morti ma vedendo quel disastro pensiamo che purtroppo saranno molti di più. Speriamo di no, ma…

Ci siamo stati ad Amatrice, nell’estate di qualche anno fa. Non dista molto da noi. Ci ricordiamo dei squisiti bucatini all’amatriciana, del pittoresco corso che attraversava la cittadina. L’aria di festa. Ora abbiamo difficoltà a riconoscere quelle strade, quei posti. Povera gente!

Dopo aver fatto colazione (fredda) ci salutiamo. Michela va al lavoro.  Io mi metto al computer. Navigando su internet mi sorprende un fatto.

Il giorno 24 agosto negli ultimi anni ha portato a questo nostro mondo ballerino troppi terremoti.          Nel 2013 un 4° in Sicilia fra le provincie di Ragusa e Siracusa fortunatamente senza danni a cose e persone.                                                                                                                                                       Nel 2014 un 6° in California e S. Francisco che causò danni e molti feriti. Nello stesso anno un sisma del 7° grado causò danni, morti e feriti in Perù e Cile. Ed ora il Centro d’Italia!  Intanto leggo che i morti sono saliti ad una ottantina.                                                                                                                        Non reggo più. Spengo.

Nel pomeriggio siamo andati, Michela ed io, alla nostra casetta per vedere se le scosse abbiano causato qualche altro danno.  Dall’esterno sembrava tutto a posto. Siamo entrati, con non qualche paura, a verificare. Abbiamo constatato la caduta di qualche calcinaccio ma niente di grave. La nostra casetta è una buona incassatrice!

Già che c’eravamo abbiamo riportato via qualche pacco contenente per lo più ricordi che non ci sentiamo di buttare. Ora le stanze sono vuote o quasi. Quello che è rimasto può anche non far più parte della nostra vita anche se ciò ci rende un poco tristi!

29 agosto 2016

Oggi ritorna dalla ferie il geometra Pierfelice. Vado al Comune e ritiro la copia protocollata della SCIA. (Segnalazione Certificata d’Inizio Attività) Riporta il nr.6560 categoria VI Classe 03.

Ora non dovrebbe mancare più nulla. Speriamo.

z settembre 2007 2 032

SETTEMBRE 2016 Andiam, andiam, andiamo a lavorar…

1 settembre 2016

Mi ha telefonato il sig. Ivan Carboni, della ICOR DORICA: verranno la prossima settimana ad effettuare un primo sopralluogo per organizzare l’inizio lavori.

Mi chiede anche, se possibile, di aiutarli a cercare una sistemazione in zona per gli operai. Un posto dove dormire e consumare un pasto. Mi devo informare anche su qualche rivenditore di materiale edile vicino. Mi metto in moto, o meglio, in Vespa ! Il tempo è bello e girerò con il mio cinquantino.

Le vittime del terremoto sono arrivate a più di duecento! C’era da aspettarselo. Risento le solite frasi sulla ricostruzione, sulla solidarietà, su lavori malfatti o mai eseguiti etc. etc….

8 settembre 2016

Il tempo è cambiato da qualche giorno. Fa più freddo e piove spesso. Speriamo che oggi tenga.

estrema-difesa

Al sicuro!

In prima mattina un vivaista di Collecorvino con due collaboratori hanno messo in sicurezza una nostra pianta grassa alta più di tre metri situata nel cortile antistante la nostra casetta. Michela ci tiene tanto e non vorrebbe fosse danneggiata.

Sono arrivati, poi, dalle Marche i dipendenti della ICOR DORICA. E’ giunto dall’Aquila, dove conduce dei lavori, anche il capo cantiere sig. Gallo. Poco più tardi è arrivato il nostro architetto con il collega Rapisarda.  Disegni alla mano hanno controllato tutto, dentro e fuori e hanno organizzato l’avvio del cantiere.

Ora aspettiamo. Fra qualche giorno si dovrebbe incominciare. (Uso il condizionale per scaramanzia!)

Speriamo anche nel meteo che non promette bene.

12 settembre 2016

Ho fatto un salto al Comune. Ho parlato con il geometra Lorenzo. Gli ho fatto presente che la stima dei tempi è da rivedere. Lui asserisce che rimangono validi quelli stabiliti con il Decreto firmato dal Sindaco il 5 maggio scorso e calcolati in 365 giorni. Non gli risultano altre stime e/o comunicazioni da parte di UTR.   Ne ho parlato con il nostro arch. Loi. E’ sfiduciato ed arrabbiato. Che fine hanno fatto i nostri aggiornamenti inviati con PEC etc.?

Intanto ho preso appuntamento con l’arch. Sacchini del UTR5 di Cugnoli per giovedì prossimo. Mi son messo a preparare una Memoria Storica tirando fuori tutta la documentazione in mio possesso, ricavandola da cartacei e CD, fra PEC e numeri di protocollo. Un lavoro “pazzesco”, ma che porta a quanto da noi asserito!                                                                                                                            Stremato e con gli occhi “allucinati” metto poi tutto da parte in attesa di incontrare Sacchini. Ora devo preparare tutto per le visite ed esami di controllo post-infarto! Con tutti questi problemi speriamo bene!

15 settembre 2016

Ho incontrato l’arch. Sacchini a Cugnoli. Prende atto della documentazione che gli ho preparato. Si fa delle fotocopie dopo aver preso visione in particolare di alcuni documenti. Chiede alcuni giorni per controllare. Si farà vivo lui dopo aver contattato l’Ufficio Tecnico di Collecorvino ed il nostro architetto.

Aspettiamo….

21 settembre 2016

Oggi, con debito preavviso, sono ritornati i tecnici della ICOR DORICA. Avevano appuntamento presso la nostra casetta con un tecnico dell’ENEL ed una ditta di gruisti per la eventuale installazione di una gru. Questi ultimi, come era già successo per la ICOR, hanno avuto problemi ad individuare l’indirizzo perché non è riconosciuto dal sistema di navigazione GPS! I navigatori non riconoscono né “Strada Degli Ulivi” né la vecchia “Contrada Materna”.  Hanno programmato i vari lavori per cercare di non avere tempi vuoti. E’ stata installata una nuova cassetta ENEL per il cantiere. A breve si dovrebbe incominciare!

Piove di brutto e la temperatura si è abbassata…

22 settembre 2016

Ho parlato con l’architetto Sacchini della UTR.  Provvederanno loro direttamente a rettificare la stima dei tempi riportata sul Decreto Sindacale del Comune e portarla a 24 mesi. Invieranno il provvedimento al Comune con l’invito a farne una copia per il sottoscritto. Ed ora?                           Aspettiamo! Come al solito sperando sia poi effettivamente fatto.

27 settembre 2016

Nessuna risposta ancora da arch. Sacchini dell’UTR5.

Cerco di contattarlo telefonicamente ma oggi è assente. Lasciato messaggio ad un collega.128-09-16-si-parte-6

Alle 9,30 è arrivato il primo camion della ICOR. L’autista non ha potuto rintracciarci con il sistema GPS e l’ho guidato tramite cellulare! Ha scaricato una betoniera, un piccolo cingolato, assi di legno, di ferro, una cabina elettrica. Lo spazio è poco davanti casa e si è dovuto eliminare il cancello e …qualche pianta!

28 settembre 2016

petrolini450

Ettore Petrolini 1884-1936

E’ tornato il camion della ICOR. Il piazzale antistante casetta nostra è stato spianato! Alberelli sradicati, cespugli rasi al suolo, agavi cancellate. Ha scaricato una enormità di ponteggi ed altro materiale e non è tutto! Deve portarne altro. Va bene così.

Come diceva il comico Petrolini, degli anni venti/trenta del millenovecento, impersonando l’imperatore Nerone dopo l’incendio di Roma: “risorgerà più bella e più grande di pria!” Speriamo.

Annunci