Archivi del mese: luglio 2015

MARZO-APRILE-MAGGIO-GIUGNO 2015

z settembre 2007 2 032MARZO 2015 Ricominciamooo!

4 marzo

Oggi è venuto ad effettuare un ennesimo sopralluogo il geometra Giampaolo per conto dell’architetto Loi. Era accompagnato dal rappresentante la Ditta che eseguirà i lavori di ristrutturazione. Hanno visionato la casa sia all’esterno che all’interno. Hanno scattato altre foto.      Ed ora?

Relazioneranno all’architetto e ci faranno sapere prima possibile.

Aspettiamo, in questo siamo bravi.

5-6 marzo

Bufera di neve. Vento a 100 km/h. Manca la energia elettrica, l’acqua non arriva, il telefono non funziona e nemmeno i cellulari. Siamo isolati. Tutto intorno smottamenti, frane e danni. Piove in casa. Il vento ha divelto le cornici esterne delle finestre che giacciono sui tetti circostanti!               Marzo pazzo!

16 marzo

Ho telefonato all’architetto Loi. Deve ancora sentire il geometra e il rappresentante dell’Impresa edile che hanno compiuto il sopralluogo a casetta nostra il 4 marzo!                                                                                            No comment.

20 marzo

Ha chiamato l’architetto Loi. Martedì prossimo 24 marzo alle 10 abbiamo appuntamento a Cugnoli, presso gli Uffici dell’UTR5 per firmare e consegnare per l’ennesima volta la voluminosa pratica e gli aggiornamenti richiesti.

Questa sarà la terza volta che la documentazione verrà depositata.

La prima è stata il 6 aprile 2010 (protocollo 3444) ad un anno esatto dal sisma. La seconda, con integrazioni, il 4 marzo 2013 (protocollo 2525) a seguito della prima istruttoria amministrativa-tecnico-economica effettuata dalla filiera Fintecna, Reluis, Cineas e relative richieste di integrazione.

Questa terza speriamo che sia la volta buona e non ci siano altri intoppi o richieste di ulteriori aggiornamenti.

24 marzo

Puntuali, mia moglie ed io, alle 10 siamo arrivati presso gli Uffici UTR5 di Cugnoli assieme all’architetto Loi ed al rappresentante dell’impresa incaricata dei lavori.

Primo problema: la pratica doveva essere consegnata all’Ufficio Tecnico del Comune di Collecorvino per essere protocollata e solo dopo inviata all’UTR5.

Secondo problema: tutta la voluminosa documentazione doveva essere presentata in duplice copia.

Il nostro architetto dichiara che tali richieste non gli sono mai pervenute ed a conferma esibisce una documentazione. E’ arrabbiatissimo ed oltretutto nei prossimi dieci giorni è completamente preso dal lavoro in altre sedi!

Michela ed io siamo demoralizzati e non abbiamo più la forza di reagire.

Dopo varie discussioni con i rappresentanti dell’UTR5 ed un colloquio telefonico fra un loro ingegnere e l’Ufficio Tecnico di Collecorvino si arriva ad una decisione.

Sarò io a portare tutto a Collecorvino per protocollare la pratica e riportarla a Cugnoli nel più breve tempo possibile. La ulteriore seconda copia sarà consegnata al Comune in un secondo tempo. Comunque nel CD allegato è riportata tutta la documentazione, i calcoli, i disegni. Potrebbero fare copia del solo CD e si risparmierebbero pure chili di carta. Tutti d’accordo.

Speriamo!

Nell’occasione veniamo a sapere che il nostro Comune ha cambiato nuovamente il responsabile dell’Ufficio Tecnico!

Dal 2009 si sono susseguiti nell’ordine: l’ingegnere Di Giacomo Giustino, il geometra Colangeli Enrico, l’architetto Mergiotti Valeriano ed ora (udite udite) è riapparso l’ingegner Di Giacomo Giustino. A volte tornano! Benvenuto (o meglio) bentornato.

26 marzo

Vado al Comune. L’ingegner Di Giacomo riceve il lunedì, il martedì ed il giovedì. Oggi è giovedì e va bene.                                                                   1° contrattempo.

Sulla lettera di Trasmissione Dati non appare il Destinatario, cioè il Comune. Sento il nostro architetto che ci invita semplicemente a scriverlo a mano. L’ingegnere non accetta. Si parlano per telefono e mi sembra di assistere ad una di quelle trasmissioni televisive in cui due rappresentanti di Partiti opposti se ne dicono di tutte urlando in contemporanea e non facendo capire nulla al povero ascoltatore.

L’ingegnere è incavolato, l’architetto è inc…mentre io rimango stranamente calmo. Torno a casa e si risolve l’arcano a mezzo computer con l’aiuto del nostro architetto.

Ritorno al Comune ed avuto l’ok dall’ingegnere porto tutto al Protocollo. E’ andata!

2° contrattempo.

Vado dal Sindaco Zaffiri. Da quando è in carica si è sempre dimostrato collaborativo e disponibile. Mi offro, per ridurre i tempi, di riportare la Pratica a Cugnoli appena fosse stata protocollata.                                           Mi ritrovo davanti un’altra persona! (Credo che l’ingegner Di Giacomo lo abbia relazionato sulla burrascosa telefonata di poco prima con il nostro architetto).

Mi fa presente in modo abbastanza alterato che

– il Comune si è sempre dato da fare e lui in prima persona,                               – non è il Comune ad aver perso tempo,                                                             – la Pratica verrà consegnata a Cugnoli dall’Ufficio Tecnico del Comune ed io sarò avvisato.

Non riesco a rispondere. Sono attonito. Gli chiedo solamente quanto tempo ci vorrà. Non può darmi una data certa.

Esco alquanto frastornato dal Palazzo Comunale. Penso che domenica è Pasqua e non voglio pensare ad altro.

z settembre 2007 2 032APRILE 2015 Aprile, (sarebbe) dolce dormire!

6 aprile

Sono passati 6 anni dal terremoto!

7 aprile

La Documentazione è ancora ferma al Comune.

9 aprile

Ho telefonato all’UTR5 di Cugnoli. Non hanno ricevuto nulla da Collecorvino. Mi reco all’Ufficio Tecnico. Parlo con Di Giacomo. Mi consegna il faldone e mi invita a portarlo a Cugnoli!

Prima telefona all’UTR5 avvisandoli e prendendo appuntamento per oggi pomeriggio alle 15. Mi raccomanda di riportargli lunedì prossimo la lettera di Trasmissione dei Documenti protocollata dall’UTR.

Alle 15 sono a Cugnoli. Consegno la Pratica ma mi dicono che non c’è la persona addetta al protocollo. Domani mattina invieranno tramite email Pec (posta certificata) la ricevuta protocollata al sottoscritto, al Comune di Collecorvino ed al nostro architetto Loi.

Anche questa è fatta! Sempre con qualche intoppo ma è fatta!

10 aprile

Alle ore 9,43 mi è pervenuta la email Pec dall’UTR5 di Cugnoli con il documento di consegna protocollato. E’ stata mandata anche all’Ufficio Tecnico di Collecorvino ed al nostro architetto. Domani è sabato. La prossima settimana mi accerterò che il Comune ne abbia preso atto. Ho avvisato Loi.

14 aprile

Sono stato dall‘ingegner Di Giacomo al Comune. Era in ansia perché -dice- non ha nessuna ricevuta della consegna! Gli spiego che la ricevuta è senz’altro arrivata al suo Ufficio il giorno 10 aprile scorso tramite email certificata. Insiste di non avere nulla in mano!

Devo ritornare a casa e portargli la mia copia. Ne fa una fotocopia in bianco e nero perché è finito il toner del colore, ma va bene ugualmente. Meno male! Ed ora? Aspettiamo.

z settembre 2007 2 032MAGGIO 2015 (Non solo) d’estate…”le ciliege” sono nere!

4 maggio

In questi giorni si è creato un piccolo problema che interessa la casa inagibile.

Cerchiamo di tenere pulito il terreno intorno falciando l’erba, potando le piante. Non abitandoci il lavoro si accumula e non possiamo starci dietro quotidianamente. Oltretutto alla nostra età l’integrità fisica non è brillante! Quest’anno abbiamo tralasciato anche di allestire l’orticello e siamo stati costretti a chiedere l’aiuto di una persona. La legna tagliata la accatastiamo per il termocamino e gli scarti vegetali vanno al compostaggio ma si è comunque presentato il problema di avere una parte di rifiuti vegetali non adatti a diventare concime come, per esempio, le grandi foglie carnose delle agavi.

Spiegando la situazione abbiamo chiesto alla RIECO (ditta appaltata dal Comune per il ritiro della spazzatura). Si è subito dimostrata benevolmente disposta a ritirare nei giorni prestabiliti il materiale chiuso in sacchi che avremmo dovuto depositare appena fuori al cancello.                                   Per due volte nell’arco di una settimana il ritiro non avviene!

Essendo l’operazione fallita miserevolmente abbiamo cercato una risposta dal Sindaco che trovo oggi in compagnia dell’ingegner Di Giacomo:

essendo la nostra casa stata dichiarata inagibile a causa del sisma del 2009 e non soggetta a tassazioni e imposte varie non abbiamo il diritto di usufruire di servizi quali il ritiro della spazzatura fermo restando l’obbligo da parte nostra di tenere puliti i terreni circostanti affinché non si creino possibili pericoli.   In poche parole: “arrangiatevi”!                                                                       Va bene.

In merito alla nostra pratica asserisce che in zona (quale?) siamo gli unici a non aver iniziato ancora i lavori. Tutti gli altri li hanno anche già finiti! Palesemente (spalleggiato dall’ingegnere) il Sindaco attribuisce il ritardo al nostro tecnico. 

Non ci sto. Difendo l’operato del nostro architetto elencando tutte le volte in cui gli elaborati sono stati consegnati a partire dal 06 aprile 2010 e le altrettante richieste di integrazioni da parte della filiera Reluis, Fintecna, Cineas prima e UTR5 dopo.

Mi accorgo di sentirmi poco bene e tronco la disputa. Saluto e vado via.

7 maggio

Sono convocato dall’ingegnere Di Giacomo: mi sollecita la consegna della copia cartacea. Sento l’architetto Loi: è quasi pronta. Questione di pochi giorni.

11 maggio

Sono ricoverato all’Ospedale Civile di Pescara.

15 maggio

La sera mi telefona in ospedale mia moglie. Al ritorno dal lavoro ha trovato appeso alla cassetta della posta (leggibile da tutti i passanti) un foglio di carta. Mi cerca con urgenza l’Ufficio Tecnico.

Telefono subito al Sindaco e chiedo. Molto gentilemente si informa e mi richiama. L’ingegnere Di Giacomo vuole la copia della Pratica consegnata a Cugnoli ma può aspettare che esco dall’ospedale. OK!

21 maggio

Esco dall’ospedale. Sono un poco incaz…! Dopo tutte le ricerche ed esami effettuati non posso seguire una certa cura biologica che mi avrebbe aiutato. Pazienza!

22 maggio

Mi reco all’Ufficio Tecnico del Comune. Oggi è venerdì e l’ingegnere non c’è. Ritiro comunque una Istanza. (prot. 4839 del 12/05/2015). Mi “ diffida a presentare urgentemente una ulteriore copia completa….”(!)

24 maggio

Oggi è domenica. Entro in possesso della fatidica copia per il Comune. C’è tutto!

– Relazione Generale sulle richieste d’integrazioni;                                           – computi per dimostrazione convenienza rifacimento copertura…;                   – relazione sugli interventi circa l’adeguamento Energetico…;                           – planimetrie catastali;                                                                                         – rapporto fotografico impianti;                                                                           – CD contenente in formato PDF tutti gli elaborati sopracitati;                         – dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà.

25 maggio

Consegnata la copia all’Ufficio Tecnico del Comune di Collecorvino.

26 maggio

Alle 8,00 ho la visita cardiologica. Nonostante tutto il mio cuore va benino! Resiste! La speranza di rientrare nella nostra casetta è più forte. Speriamo!

z settembre 2007 2 032GIUGNO 2015 E mò?

15 giugno

Ho chiamato l’ingegnere Di Giacomo per sapere se sta tutto a posto. (Non si sa mai!) Mi ha risposto che non è a lui che ci dobbiamo rivolgere ma all’UTR5. Per lui sta tutto a posto. E’ già qualcosa!

16 giugno

Ho cercato l’architetto Sacchini dell’UTR ma mi rispondono che oggi non è in sede.

17 giugno

Chiamo l’architetto Sacchini della UTR5 di Cugnoli per conoscere l’andamento della nostra pratica. Mi dice che lì da lui c’è il nostro architetto Loi. Me lo passa. Mi dice che stanno discutendo della pratica e mi richiamerà.

L’architetto Loi mi ha prontamente richiamato.                                         Sembra non vengano riconosciuti al 100% alcuni lavori. Forse dovremmo partecipare di tasca nostra ma non si dovrebbe trattare di cifre alte. Deve rifare dei calcoli. Ci farà sapere.

La UTR5 richiede alcune variazioni ma vorrebbe fossero presentate da noi. Non siamo molto d’accordo ma crediamo sia il caso di non creare ulteriori problemi che dilaterebbero i termini.

Annunci